Manuali di sopravvivenza

Un lavoro collettivo, costituito da testi e da immagini, nato dall’esigenza di ragionare collettivamente sulla fase storica che stiamo attraversando e di suscitare riflessioni sugli scenari sui quali le nostre comunità sono proiettate, in un momento di profondo cambiamento.

 

SCARICA GRATUITAMENTE IL MANUALE DI SOPRAVVIVENZA ALIMENTARE

Il Manuale di sopravvivenza alimentare vuole essere uno strumento utile per coloro che hanno o avranno la necessità di risparmiare. Questo documento offre soluzioni pratiche per affrontare al meglio la crisi economica, senza rinunciare al gusto ed incoraggiando un consumo di cibo più etico ed equo.
Il Manuale raccoglie 26 ricette low cost elaborate da 16 persone, tra chef, nonne e dilettanti.
Ogni ricetta è stata realizzata ricorrendo ad un numero massimo di 5 ingredienti, più uno a piacere, scelti da una lista predefinita, in cui compaiono solo ingredienti di basso costo e facile reperibilità.
I contributi sono dunque il risultato di uno sforzo intellettuale e creativo, confluiti in un colorito ricettario utile a tutti.

Gli autori e autrici: Simone Casini, Marina Ravarotto (ChiaroScuro), Ilaria Ditta, Stefano Caria, Carlo Defraia (Madriga), Daniel the translator, nonna Rosa, Federica Vargiu, nonna Bonny, Fortunato Crispu, Francesca Murtas, Giulia Casula, Adriano Zucca, Michela Pacifico, Mesanoa , Roberta Diana, Serena Loi, Paola Corrias, Daniele Gregorini Petr Davydtchenko e Becky Haghpanah-Sirawan.

 

SCARICA GRATUITAMENTE IL NUMERO 1 DEL MANUALE DI SOPRAVVIVENZA ALL’ISOLAMENTI SOCIALE

Nel secondo Manuale di sopravvivenza all’isolamento sociale è stato chiesto a 51 persone, artisti e non, di ripercorrere la celebre fiaba di Hänsel e Gretel per trattare, ognuno a modo suo, le fasi del processo intimo che stiamo vivendo. La storia dei due bambini diventa quindi una metafora della realtà attuale, un’opera nuova e caleidoscopica, fatta di testi, immagini e suoni, e una morale alternativa.

Gli autori e autrici: Paola Corrias, Daniele Gregorini, Barbara Pani, Gianluca Gelsomino, Antonio Bardino, Giulia Casula, Vanessa Aroff Podda, Fabio Caccuri, Antonio Pipolo, Giuseppe Pascucci, Maria Susca, Giovanni Cristino, Alisia Cruciani, Michele Ciccimarra, Bianca Maria fasiolo, Benedetta Medas, Massimiliano Perasso, Riccardo Camboni, Matteo Campulla, Gianluca Gaias, Daniela Frongia, Nicola Cioglia, Away, Marco Colombo, Alberto Antonio Foresta, Daniel Jaulmes, Gerardo Rosato, Ilaria Ditta, Andrea Aversano, Marco Cabiddu, Giacomo Salis, Paolo Sanna, Davide Tocco, Mattia Turco, Francesco Accardo, Chiara Foddis, Marcello Nocera, Michelle Pisapia, M.Lasi/O.De Las Golondrinas, Ilaria Siddi, Elfo Anonimo, Davide Bertolino, Milena Sanna, Elena Fratta, Andrea Siddi, Jacopo Bortigoni, Marco Cadeddu, Francesca Saba, Zeno e Bianca

 

SCARICA GRATUITAMENTE IL NUMERO  0 DEL MANUALE DI SOPRAVVIVENZA ALL’ISOLAMETO SOCIALE

Nella prima redazione del Manuale sono state coinvolte 16 persone. Il manuale include 4 contributi critico testuali e 12 opere. La proposta rivolta agli artisti è stata quella di interpretare con la realizzazione di un’opera ad hoc i temi del nutrimento, dell’evasione, della resistenza e delle visioni declinati nelle tre dimensioni dell’essere umano: corpo, mente e spirito.

Gli autori e autrici: Daniele Gregorini, Paola Corrias, Mahmoud Suboh, Andrea Casciu, Alonso Crespo, Alberto Marci, Marirosa Pili, Amirah Suboh, Giacomo Zucca, Stefania Ariu, Roberto Loddo, Luisa Siddi, Ruben Mureddu, Stefano Gregorini, Skan, Daniela Masia.

 

Il Manuale di sopravvivenza all’isolamento sociale è stato concepito il 23 marzo 2020, il primo mese in cui l’Italia si è fermata e ha costretto i suoi cittadini ad un isolamento forzato nelle proprie case.
Questi documenti nascono dall’esigenza degli autori di agire e di ragionare sull’intima e comune condizione che viviamo nell’attuale momento storico, dalla volontà di mantenere viva la comunità e di diffonderne le visioni.
Crediamo che un’importante capacità degli artisti sia quella di esprimere liberamente il proprio immaginario, che parte dall’interpretazione del presente per rivolgere lo sguardo verso il futuro. Crediamo fortemente che queste visioni, ora più che mai, debbano essere alla portata di tutti perché strumento efficace per affrontare con spirito critico l’isolamento sociale.